Consiglio comunale

Il Consiglio è il massimo organo istituzionale del Comune ed è rappresentativo della collettività, in quanto è eletto direttamente dal corpo elettorale. A tale organo spettano le funzioni di indirizzo e controllo politico-amministrativo dell’ente locale. Il Consiglio entra in carica all’atto della proclamazione e ha una durata di 5 anni. Fino alla data di elezione del nuovo Consiglio opera la prorogatio dei poteri del Consiglio uscente, il quale può compiere solo atti improrogabili di ordinaria amministrazione. Il funzionamento del Consiglio è disciplinato dal Regolamento comunale, approvato con maggioranza assoluta, nel quale sono previste le modalità di convocazione, il numero dei consiglieri necessari per rendere valide le sedute. Le sedute del consiglio sono pubbliche, ad eccezione dei casi previsti nel regolamento. Le funzioni di competenza del Consiglio sono previste nel T.U.E.L. e riguardano: statuti e regolamenti (salvo i regolamenti di organizzazione degli uffici e servizi), bilancio annuale e pluriennale e relative variazioni, convenzioni e costituzione di forme associative, concessione di servizi pubblici, piani territoriali ed urbanistici. Nella prima seduta del Consiglio, che è convocata dal Sindaco entro 10 giorni dalla proclamazione e presieduta dal consigliere più anziano, oltre alla convalida degli eletti, il Sindaco presenta la Giunta e illustra le linee programmatiche dell’azione di governo.

torna all'inizio del contenuto
X