Avvisi

15 Marzo 2021

ORDINANZA SINDACALE n. 14/2021 – Misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19: Disposizioni urgenti in tema di attività  mercatali  e limitazioni alla mobilità.

Prot. n. 1580 del 15.03.2021

OGGETTO: Misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Ordinanza contingibile ed urgente ai sensi della L. 833/78 in materia di igiene e sanita pubblica.  Disposizioni urgenti in tema di attività  mercatali  e limitazioni alla mobilità.

ILSINDACO

VISTA la delibera del Consiglio dei Ministri del 31.01.2020 con la quale e stato dichiarato, per sei mesi, lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili, prorogato al 15.10.2020 dal decreto  legge  30 luglio 2020 n. 83, ulteriormente prorogato fino al 31.01.2021dal decreto  legge  7 ottobre  2020  n. 125 e, da ultimo,  fino  al 30.04.2021 dal D. L.14.01.2021 n. 2;

VISTO   il decreto-legge   25 marzo 2020, n. 19, convertito in Legge 27 maggio 2020 n. 35 e ss.mm.ii.;

VISTO il Decreto-legge 16 maggio 2020, n. 33, convertito in Legge 14 luglio 2020 n. 74, che in particolare all’art. 1 comma 8 prevede che “è vietato l’assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico”;

VISTA la normativa di fonte statale e regionale emanata in materia di misure per la prevenzione del contagio da COVID-19;

VISTO il DPCM del 2 marzo 2021, avente efficacia dal 6 marzo 2021 al 6 aprile 2021, ed in particolare l’art. 11 “Misure concernenti luoghi ove possono crearsi assembramenti” che al n. 1 dispone quanto segue:

  1. Può essere disposta per tutta la giornata o in determinate fasce orarie la chiusura al pubblico delle strade o piazze nei centri urbani dove si possono creare situazioni di assembramento, fatta salva la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali aperti ed alle abitazioni

VISTA l’ordinanza emanata in data 05.03.2021 dal Min. Salute, che ha statuito:

  1. Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19, fermo restando quanto previsto dal DPCM del 2 marzo 2021 e fatte salve le eventuali misure più restrittive già adottate nel proprio territorio, alla Regione Campania si applicano, per un periodo di quindici giorni, le misure di cui al capo V del citato decreto … (cosiddetta Zona Rossa).

VISTA l’Ordinanza Regionale n. 7 del 10 marzo 2021, come modificata ed integrata dall’Ordinanza n. 8 dell’11 marzo 2021, che dispone sull’intero territorio regionale, in particolare:

1.1 –  Con decorrenza dall’11.03.2021 e fino al 21.03.2021, salvo che nella fascia oraria 7:30- 8.30, fa chiusura al pubblico dei parchi urbani, ville comunali, giardini pubblici, lungomari  e piazze, fatta salva fa sola possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali aperti  ed alle abitazioni  private. I soggetti competenti garantiscono la chiusura di eventuali porte e varchi di accesso;

1.2 – Con decorrenza dal 12.03.2021 e fino al 21.03.2021, è vietato lo svolgimento di fiere e mercati per la vendita al dettaglio, ivi compresi quelli rionali e settimanali. Sono esclusi dal divieto i negozi siti in prossimità o all’interno di aree  mercatali, ove provvisti di servizi igienici  autonomi, limitatamente alla vendita di generi alimentari e allo svolgimento delle altre attività consentite a mente dell’art. 45 del DPCM 02.03.2021;

1.3 – Si raccomanda alla popolazione di evitare tutte le occasioni di contatto con persone al di fuori del proprio contesto abitativo che non siano strettamente necessarie e di rimanere a casa il più possibile;

CONSIDERATO     che si rende  necessario  ed urgente  evitare  ogni forma di assembramento   su area pubblica  e violazioni degli obblighi di distanziamento sociale e  di corretto utilizzo dei  dispositivi di  protezione individuale, con maggiore attenzione ai  luoghi ed  alle occasioni che  possono determinare una assidua frequentazione con la contemporanea presenza di molteplici   persone e con  il conseguente  affollamento che rende impossibile il mantenimento in maniera  costante e sicura del previsto distanziamento;

CONSIDERATO l’evolversi della situazione epidemiologica ed il carattere particolarmente     diffusivo dell’epidemia da Covid-19, con andamenti non preventivamente controllabili, per il suo   carattere particolarmente aggressivo nella popolazione, anche in considerazione del gravissimo  grade di diffusività delle varianti ampiamente rilevate, come evidenziato dalla Cabina di Regia nazionale che ha confermato per la quarta settimana consecutiva un peggioramento nel livello   generale del rischio,  con una chiara accelerazione nell’aumento dell’incidenza nazionale e, con  riferimento alla Regione Campania, confermata al Report previsionale elaborato dal Ministero   della Salute con valore di  Rt pari  a 1,76,  nonché dall’Unità di crisi regionale, con notevole  aggravamento del livello di ricettività delle strutture  sanitarie ed ospedaliere;

PRESO ATTO della circolare del Ministero dell’Interno esplicativa del D.L. 25 marzo 2020 n. 19 in cui viene chiarito, in particolare, che “nell’ambito delle misure di  cui all ‘art.1, comma 2,  le  Regioni ed  i Comuni potranno disporre prescrizioni più restrittive rispetto a quelle statali,  esclusivamente nell’ambito delle loro competenze e senza che  le stesse  possano in alcun modo  incidere sulle attività di  rilevanza strategica per l’Economia Nazionale”;

CONSIDERATO che nella cittadina di Gesualdo si presentano punti di criticità come potenziali zone di assembramento anche di natura spontanea ed occasionale, in particolare con riferimento alle piazze di maggior frequentazione poste al centro dell’agglomerato cittadino;

RITENUTO, pertanto, urgente ed inderogabile, scongiurare pericoli di innalzamento dei contagi e, quindi, adottare tutte le possibili azioni idonee a far cessare gli accennati assembramenti fino a mutate esigenze, in particolare con riferimento ai punti di maggior aggregazione quali piazze, ville comunali, giardini pubblici e parco giochi;

VISTI

  • l’art 32, comma 3, della Legge 833 del 23 dicembre 1978 che attribuisce al Sindaco, in qualità di autorità sanitaria locale, competenza in materia di adozione dei provvedimenti a tutela della salute pubblica;
  • gli 50 e 54 del Decreto Legislativo 267 del 18 agosto 2000 Testo Unico delle Leggi sull’ordinamento degli Enti Locali

ORDINA

fatti salvi eventuali successivi provvedimenti anche nazionali e regionali nonché le eventuali decisioni  che potranno  essere  assunte dal Comitato  per l’Ordine  e la Sicurezza  Pubblica, per i motivi contingibili e urgenti descritti in narrativa, con effetto immediato e sino al 21.03.2021

  • la chiusura al pubblico delle sottoelencate piazze:

Piazza Neviera, Piazza Umberto I, Piazza Canale, Area Convento PP. Cappuccini, Piazza Vitt. Veneto, Area ex Campo Sportivo.

  • la chiusura al pubblico del parco giochi in Piazza Neviera e della villetta comunale sita nell’area ex Campo Sportivo.

3)   con decorrenza dalle ore 15:00 del 15 marzo 2021 il divieto di svolgimento di fiere e mercati per la vendita al dettaglio, ivi compresi quelli rionali e settimanali, anche con riferimento alle attività dirette alla vendita di soli generi alimentari, prodotti agricoli e florovivaistici. E’ fatto altresì divieto di vendita, di ogni genere, degli esercenti ambulanti porta a porta.

Sono consentiti esclusivamente l’accesso ed il transito motivati da comprovate esigenze di lavoro o di necessità, ivi comprese quelle collegate all’accesso agli esercizi commerciali aperti ed abitazioni   private, nonché al relativo deflusso.

SI RICHIAMA ALLA STRETTA OSSERVANZA

–  dell’ art. 1 DPCM  del 2 marzo 2021 che fa obbligo  sull’intero   territorio  nazionale  di avere sempre con se dispositivi   di protezione  delle  vie respiratorie   e di indossarli    sempre   nei  luoghi  al chiuso diversi    dalle   abitazioni     private    ed   in   tutti    i  luoghi    all’aperto,      senza    eccezione    alcuna, mantenendo    sempre   una  distanza   interpersonale     di sicurezza   di almeno  1 metro;

– delle norme contenute al Capo V “Misure di contenimento del contagio che si applicano in Zona rossa”  del  DPCM   del  2 marzo  2021,  ed  in particolare   dell’ art.  40 che vieta ogni  spostamento all’interno  del Comune, salvo che per quelli motivati  da comprovate esigenze  lavorative o situazioni di necessità ovvero  per   motivi  di salute, evitando cosi ogni forma di   stazionamento    e/o assembramento.

AVVISA

Ai sensi di quanto disposto dall’art. 2 del D.L. n.33/2020, convertito con Legge n. 74 del 141uglio 2020, salvo che il fatto non costituisca più grave reato, il mancato rispetto della presente ordinanza è punito ai sensi dell’art. 4, c. 1 del Decreto Legge  25  marzo  2020  n?  19, cosl come modificato   dalla  Legge  di  conversione n035/2020,   con  la sanzione  amministrativa    pecuniaria   da €  400,00  a €  1.000,00  da  applicarsi   secondo le procedure  previste  dalla  Legge 689/81.

DISPONE

La presente ordinanza è immediatamente esecutiva è resa pubblica mediante  l’affissione  all’ Albo Pretorio Comunale,  attraverso  il sito internet  comunale.

La Polizia Municipale di Gesualdo e  tutte le Forze dell’ordine, in particolare la Stazione dei Carabinieri di Gesualdo, sono incaricati della sorveglianza e della applicazione del presente  provvedimento.

II presente provvedimento viene trasmesso alla Prefettura di Avellino, alla Questura di Avellino,  al Comando Compagnia Carabinieri di Mirabella Eclano, al Comando Stazione Carabinieri di Gesualdo ed alla locale Polizia Municipale.

Avverso   la presente  Ordinanza è ammesso  ricorso giurisdizionale innanzi al TAR nel termine  di giorni  sessanta  dalla pubblicazione   ovvero  Ricorso  straordinario  al Capo della  Stato entro il termine  di giorni  centoventi.

Gesualdo, 15.03.2021

             IL SINDACO

F.to – Notaio Edgardo Pesiri

Ultimi articoli

Notizie 21 Settembre 2021

UNA BOCCATA D’ARTE A GESUALDO, DOMENICA 26 SETTEMBRE L’EVENTO CONCLUSIVO

Al termine della seconda edizione di Una Boccata d’Arte, domenica 26 settembre 2021  a partire dalle ore 18.

Avvisi 20 Settembre 2021

AVVISO – Nomina 2 membri esterni per la commissione concorso assunzione nr. 1 Istruttore Direttivo Contabile (Cat. D)

IL COMUNE DI GESUALDO Rende noto che È indetta procedura ad evidenza pubblica al fine della individuazione di due componenti esperti di comprovata competenza nelle materie previste dal bando, come desumibili da l curriculum professionale da allegare alla domanda, per la Commissione relativa alla procedura di assunzione a tempo pieno e indeterminato di n.

Avvisi 16 Settembre 2021

Misure urgenti di solidarietà alimentare e di sostegno alle famiglie che versano in stato di bisogno

Il   Comune   di   Gesualdo   per   contrastare   l’insorgenza   delle   nuove   povertà   emerse   a   seguito dell’Emergenza COVID 19 ed aiutare i cittadini in difficoltà intende assegnare contributi finalizzati all’erogazione di buoni spesa a parziale copertura delle spese legate alle utenze domestiche per la fornitura di energia elettrica, acqua, gas telefono ed internet ed ai canoni di locazione relative al periodo gennaio – agosto 2021.

Notizie 9 Settembre 2021

Una boccata d’arte a Gesualdo: il 9 settembre in onda su Sky Arte il Documentario dedicato alla rassegna

Una Boccata d’Arte: 20 regioni, 20 borghi, 20 artisti #stasera alle ore 20.

torna all'inizio del contenuto
X