Notizie

14 Gennaio 2020

Banda ultralarga, al via la rivoluzione tecnologica

A Gesualdo è iniziata la rivoluzione tecnologica: abitazioni, uffici pubblici, attività commerciali e ricettive saranno presto raggiunti da una rete pubblica di telecomunicazioni a banda ultralarga (BUL). «In questi giorni sono iniziati i lavori che porteranno nei prossimi mesi alla realizzazione di un’importante infrastruttura prevista dal “Piano strategico Banda Ultra Larga” del Ministero dello Sviluppo Economico, che consiste nel realizzare la connessione ultra-veloce in tutti i comuni, compreso il nostro entro la fine del 2020» sottolinea il consigliere alle attività produttive del Comune di Gesualdo Michele Di Foggia. La posa in opera della fibra ottica consentirà di aumentare in modo esponenziale la velocità di connessione e le potenzialità da essa offerta alla Pubblica Amministrazione, cittadini e imprese, andando a rimpiazzare l’attuale tecnologia ADSL che utilizza solo cavi in rame per connettere l’utente finale al cosiddetto «armadio ripartilinea» e quest’ultimo alla centrale.

Il piano prevede la copertura capillare del Comune con particolare attenzione alle zone meno digitalizzate. I lavori sono condotti da Open Fiber, società per azioni chiamata a realizzare l’infrastruttura che consentirà a cittadini e imprese di beneficiare di velocità di connessione al web finora inedite. Le risorse stanziate non graveranno sul bilancio del Comune: l’infrastruttura è infatti finanziata con fondi regionali e statali e resterà di proprietà pubblica. Le attività sono coordinate da Infratel, società “in house” del Ministero dello Sviluppo Economico, con l’attenta supervisione della Regione Campania. Oltre a private abitazioni e insediamenti produttivi, saranno inoltre cablate 8 sedi della pubblica amministrazione che potranno quindi erogare i propri servizi in modo ancora più efficiente ed efficace.

Le unità immobiliari che verranno cablate in modalità FTTH (Fiber-to-the-home), con la fibra ottica stesa direttamente all’interno delle singole abitazioni, raggiungeranno velocità di connessione fino a 1 Gigabit al secondo. Complessivamente la rete si estenderà per oltre 15 chilometri e sarà realizzata in prevalenza (13,6 km) attraverso il riutilizzo di infrastrutture già esistenti. Contenuto  l’impatto delle lavorazioni, eseguite attraverso tecnologie a basso impatto ambientale come la minitrincea. Laddove sarà necessario effettuare scavi, verrà praticato un taglio su strada largo 10 centimetri e profondo dai 35 ai 50 centimetri per la posa dei cavi in fibra ottica. Lo scavo sarà contestualmente riempito da una malta cementizia di colore rosa. A questo ripristino provvisorio seguirà (al termine del tempo tecnico necessario all’assestamento del terreno non inferiore ai 30 giorni) la riasfaltatura definitiva condotta secondo i dettami del Decreto Scavi. Il cronoprogramma indica in 337 giorni la durata dei lavori.

Il progetto prevede la copertura in modalità FWA (Fixed Wireless Access, cioè la fibra ottica stesa dalla centrale fino alle stazioni radio base che a loro volta irradieranno il segnale a banda ultralarga) di 1881unità immobiliari. La modalità FWA viene realizzata nelle aree più impervie garantendo un accesso a una velocità minima di 30 megabit al secondo. Va ricordato che il concessionario non vende servizi in fibra ottica direttamente agli utenti finali, è bensì attivo esclusivamente nel mercato all’ingrosso. In qualità di operatore wholesale only, Open Fiber offre infatti l’accesso a tutti gli operatori telefonici o Internet service provider interessati. Una volta conclusi i lavori, i cittadini di Gesualdo non dovranno far altro che contattare un operatore, scegliere il piano tariffario preferito e navigare ad alta velocità.

Banda ultralarga, al via la rivoluzione tecnologica

Ultimi articoli

Avvisi 10 Settembre 2020

ORDINANZA N. 30 del 10.09.2020. Disposizioni a tutela del decoro urbano e della salute pubblica

Prot. n 5136 OGGETTO: Disposizioni a tutela dell’ambiente, della salute pubblica e del decoro urbano relative al divieto di abbandono di mozziconi di sigarette, di rifiuti di piccole dimensioni e al divieto di imbrattamento delle strade a mezzo delle deiezioni canine IL SINDACO PREMESSO che la tutela dei luoghi pubblici ed il miglioramento del decoro urbano (pulizia delle strade, piazze, marciapiedi, giardini e spazi pubblici) rappresenta un obiettivo strategico e prioritario dell’Amministrazione Comunale; CONSIDERATO che il raggiungimento di tale obiettivo non può prescindere da una azione di forte contrasto dei fenomeni più diffusi di degrado ambientale, tra cui l’abbandono di rifiuti in genere, lo sporcare le pubbliche vie gettandovi o lasciando cadere rifiuti, escrementi e/o oggetti vari; RILEVATO che tali indecorosi comportamenti sono causa di scadimento della qualità urbana, di degrado e di limitazione di fruibilità delle aree e degli spazi pubblici; CONSIDERATO che è intenzione di questa Amministrazione Comunale contrastare la cattiva abitudine di gettare rifiuti prodotti da fumo sul suolo e di abbandonare le deiezioni canine sui marciapiedi e sulle strade; che tali comportamenti, oltre all’inquinamento ambientale, provocano il deturpamento diffuso del decoro urbano e naturale; RILEVATA la necessità di richiamare la pubblica attenzione, nell’ambito del doveroso rispetto per l’ambiente, sull’esigenza di assicurare la pulizia e l‘igiene di tutti i luoghi aperti al pubblico; VISTA la Legge 28 dicembre 2015,n.

Avvisi 4 Settembre 2020

QUESTIONE SCUOLA: COMUNICAZIONE DEL SINDACO

CON GRANDE ORGOGLIO E SODDISFAZIONE, UNITAMENTE ALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE, SONO LIETO DI COMUNICARE ALLA CITTADINANZA CHE, FINALMENTE, I RAGAZZI DELLE SCUOLE MEDIE POTRANNO TORNARE A SVOLGERE LE ATTIVITA’ DIDATTICHE A GESUALDO.

Avvisi 4 Settembre 2020

SERVIZIO TRASPORTO SCOLASTICO a.s. 2020/2021. AVVISO IMPORTANTE

Con DPCM del 7 agosto (All.16) sono state introdotte delle “Linee guida” per la gestione in sicurezza del Trasporto Scolastico in vista della ripresa delle attività didattiche.

torna all'inizio del contenuto
X